• Foto1_BISI_SD
  • Foto2_BISI_SD
  • Foto3_BISI_SD

Categoria Associazione: Cultura, Biblioteca, e Informazione

Profilo
Profilo
Foto
Mappa
Recensioni
Elementi simili
  • Le dinamiche della cultura assumono forme molteplici: la parola scritta è storia e memoria, essa rappresenta i gruppi in modo concreto, raccontandone le vicende storiche e le realtà politiche, o in simbolicamente, attraverso favole e leggende. La Biblioteca interculturale della Svizzera italiana (BISI) nasce come iniziativa esemplare e innovativa poiché basata sull’idea di identità culturale come elemento individuale e collettivo in continuo mutamento. Promuove lo scambio interculturale e contribuisce all’integrazione proponendosi come luogo d’incontro per le persone giunte in Svizzera da altre regioni del mondo e favorendo la costruzione di programmi di lavoro con le comunità straniere.

    Gli obiettivi previsti sono quattro: a) offrire a ciascun lettore migrante la possibilità di leggere nella propria lingua d’origine; b) favorire lo scambio interculturale mettendo a disposizione letteratura su differenti paesi, popoli, lingue e culture; c) contribuire all’integrazione degli stranieri valorizzando la loro cultura; d) incoraggiare i giovani immigrati a mantenere il contatto con la loro lingua madre.

    Nell’arco degli anni grazie ai contatti stabiliti con le organizzazioni e le associazioni di stranieri in Ticino sono stati concretizzati numerosi progetti in comune, mostre e incontri. A partire da una rassegna dedicata all’editoria indiana in collaborazione con il Forum Tamil svizzero, agli scambi culturali con artisti brasiliani associati al Clube brasileiro da Suiça italiana, al leggendario incontro con lo scrittore Louis Sepulveda in un’Aula magna delle Scuole Nord gremita all’inverosimile, alle conferenze incentrate sull’Africa, sulla Romania, sulla poesia cinese – tanto per citarne alcuni – per giungere ad attività recenti come il sostegno alle vittime del terremoto in Nepal tramite la produzione di un CD musicale.

    In sede si possono consultare o prendere in prestito libri, ma non solo: vi si trovano giochi di società, riviste e un internet corner aperto ininterrottamente dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 18.00. Vi si naviga a prezzi molto contenuti (cinque franchi all’ora) e vi si possono effettuare scansioni, stampe, masterizzazioni… insomma l’utenza viene favorita nell’approccio a qualsiasi attività della vita digitale. Su richiesta si offrono inoltre corsi specifici di formazione alle nuove tecnologie, oppure ‘tout court’ introduzioni puntuali all’uso basico del pc e corsi linguistici con docenti specializzati.

  • Nessuna voce trovata

    Spiacenti, non abbiamo trovato alcuna voce. Modifica i criteri di ricerca e riprova.

    Mappa Google non caricata

    Spiacente, impossibile caricare le API delle mappe Google.

  • Recensione

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *